FEMME SUBLIME

ART EXHIBITION IN CUM QUIBUS RESTAURANT


FEMME SUBLIME

Vitalità Cultural Association, Velathri Art Gallery and Cum Quibus Restaurant present an art exhibition:

 

FEMME SUBLIME
FABIO CALVETTI | PAINTING

 

MARCH  – JULY 2018
Cum Quibus Restaurant
Via San Martino 17, San Gimignano (SI), Italy

Download PDF with the complete information:   ENGLISH     ITALIANO 


CUM QUIBUS

ART & CUISINE

Vitalità Cultural Association, Velathri Art Gallery and Cum Quibus Restaurant open the 2018 season with an extraordinary collaboration, combining contemporary art with culinary art, in the historic town of San Gimignano. Exhibited in Michelin star awarded restaurant, Femme Sublime is a solo show of the Tuscan artist Fabio Calvetti. It is a story of feminine introspection plucked from time and space, creating an atmosphere of intimate expectation and deep and wistful reflection. A journey into the private world of contemporary femininity, caught in that intimate moment withdrawn from the surrounding chaos, where the more inward and vulnerable qualities of woman are expressed in settings of engaging urbanity or retro styled drawing rooms. Femme Sublime is curated by the Vitalita Association in collaboration with Velathri Art Gallery and coordinated in the course of the exhibition dedicated to femininity: 女[Onna], a show programmed for the Pignano Art Gallery of the Borgo Pignano and at the Palazzo Priori in Volterra.


Velathri Art Gallery ed il ristorante Cum Quibus di San Gimignano inaugurano la stagione 2018 con una collaborazione straordinaria, proponendo un dialogo fra arte contemporanea e arte culinaria nella storica città di San Gimignano. Femme Sublime è un’esposizione personale dedicata all’artista toscano Fabio Calvetti. La mostra, esposta negli spazi del famoso ristorante, è la narrazione di un’introspezione femminile astratta da tempo e spazio, generatrice di un’atmosfera di intima attesa, di profonda e malinconica riflessione. Un percorso nella sfera personale della femminilità contemporanea, della soggettività di quest’ultima ritratta nel momento di sospensione dal caos circostante, dove le qualità più intriganti e vulnerabili della donna si esprimono in seducenti ambientazioni urbane, in salotti solitari in stile retrò o in periferie industriali postmoderne. Femme Sublime è un’esposizione curata dall’Associazione Culturale Vitalità in collaborazione con Velathri Art Gallery e coordinata al percorso espositivo dedicato alla femminilità: 女[Onna] che prevede mostre presso la Pignano Art Gallery di Borgo Pignano ed il Palazzo dei Priori a Volterra.

FABIO CALVETTI

FABIO CALVETTI  PAINTING

Fabio Calvetti was born in 1956 in Certaldo, close to Florence, where he lives and works. He is a member of the New Italian Figuration. His work represents the waiting, the absence and the silences of the soul, empty spaces pregnant with questions. A wistful woman is often the protagonist, alone in interiors of houses and bars, suspended in a timelessness. Sometimes the environment itself is the lead with a glimpse of an interior or the urban night. Fabio Calvetti graduated from the Art Institute and the School of Painting of the Academy of Fine Arts in Florence. He has exhibited his works worldwide, from Japan to the United States and Nova Scotia, in solo and group exhibitions. He frequently participates in major international art fairs. In 1995 he held a painting internship at the Ecole des Beaux Arts in Le Port on the Island of Réunion. His works communicate an atmosphere of suspension, in contrast to the frenzy of modern life. This is even more evident in his latest work, where he moves outdoors and focuses on metropolitan views and industrial suburbs during the silence of the night.


Fabio Calvetti nasce nel 1956 a Certaldo, in provincia di Firenze, dove vive e lavora. Esponente della nuova Figurazione italiana, nelle sue opere rappresenta l’attesa, l’assenza e i silenzi dell’anima. Spesso è protagonista una donna malinconica e sola calata in interni di case e bar sospesi in una dimensione atemporale. Altre volte protagonista è l’ambiente stesso, un scorcio d’interno o di città notturna. Toscano doc di Certaldo, Fabio Calvetti si è diplomato al Liceo Artistico e alla Scuola di Pittura dell’Accademia delle Belle Arti di Firenze. Ha esposto in tutto il mondo, dal Giappone agli Stati Uniti alla Nuova Caledonia, con mostre personali e collettive. Numerose anche le partecipazioni a fiere internazionali. Nel 1995 ha tenuto uno stage di pittura presso l’Ecole des Beaux Arts di Le Port all’Isola della Réunion. Filo rosso della sua ricerca sono l’attesa, l’assenza, i silenzi dell’anima, uno spazio vuoto prolifico di domande. Nella sua opera c’è un clima di sospensione, opposto alla frenesia della vita moderna, che si evidenzia ancor più nell’ultima produzione, dove esce in esterno e si concentra su scorci metropolitani e periferie industriali nelle ore silenziose della notte.

 

ALBERTO SPARACINO

ALBERTO SPARACINO  CHEF

Alberto Sparacino, was born in 1984 in Colle Val d’Elsa, close to Siena. Aftera training as a surveyor, he discovered his passion for cooking and started to work during the summer seasons in restaurants, importantly at the Restaurant Cardinale in Colle Val d’Elsa, flanking Chef Franco Sangiacomo. At 21, having abandoned his studies in Engineering, he dedicated himself to the culinary arts becoming part of Chef Gaetano Trovato’s team at Restaurant Arnolfo, where he worked for three years and where his longlasting friendship with Matteo Lorenzin began. Following this and thanks to Sangiacomo, he gained a place in the kitchen of Barone Ricasoli, at Castello di Brolio, which he guided for four years and which gave him the chance to gain experience abroad, especially important at Daniel Bouloud in Manhattan where the French approach and oriental influences would be crucial for his future. After a time working in the Colombaio in Casole d’Elsa,he met Lorenzo Di Paolantonio which marked the beginning of the extraordinary evolution of one of the most prestigious restaurants in the Medieval ‘Manhattan’, honoured last November with the award of the Michelin Star.


Alberto Sparacino, classe 1984, originario di Colle Val d’Elsa (SI), ha una formazione da geometra, ma fin da ragazzino ha frequentato le cucine dei ristoranti durante le stagioni estive, in primis al Cardinale di Colle Val d’Elsa, a fianco di Franco Sangiacomo. A 21 anni, abbandonati gli studi di Ingegneria, decide di dedicarsi completamente alla cucina, ed entra nella brigata di Gaetano . Trovato da Arnolfo in cui lavorerà per tre anni in tutte le partite tranne la pasticceria, e dove nascerà l’amicizia con Matteo Lorenzini, che dura tuttora. In seguito, grazie a Sangiacomo, accede alla cucina del Barone Ricasoli, presso il Castello di Brolio, che guiderà per quattro anni e che gli permetterà di fare anche delle esperienze all’estero, in particolare da Daniel Bouloud a Manhattan (3 stelle Michelin) in cui l’impostazione francese e le influenze orientali saranno cruciali per il suo futuro. Dopo un passaggio al Colombaio di Casole d’Elsa, l’incontro con Lorenzo Di Paolantonio che segnerà l’inizio della straordinaria evoluzione di uno dei ristoranti più prestigiosi della Manhattan Medievale, onorata con l’assegnazione della Stella Michelin nel Novembre 2017.

 

CUM QUIBUS RESTAURANT

CUM QUIBUS RESTAURANT   SAN GIMIGNANO

Cum Quibus, founded in 2005 in San Gimignano by the Di Paolantonio family to introduce quality cuisine to this Tuscan town. A goal assured of success at the turn of 2014 by the appointment of the young chef Albert Sparacino, born in nearby Colle Val d’Elsa, who at age thirty three came with a worthy job behind him, a training at the Arnolfo di Gaetano Trovato and valuable experience gained at the three Michelin Stars, Daniel Bouloud in New York’s Manhattan. In a street off the tourist track, Cum Quibus is both eclectic and classic “Tuscan”. Winning a Michelin Star in 2017 its thirty young professionals work towards the same goal: excellence.


Cum Quibus nasce nel 2005, dall’idea della famiglia Di Paolantonio di introdurre una ristorazione di qualità tra le insegne del borgo toscano. Tentativo che diviene certezza a cavallo del 2014, con l’ingresso del giovane chef Alberto Sparacino. Anni 33, nato a Colle Val d’Elsa, con una degna gavetta alle spalle, vissuta tra una formazione all’Arnolfo di Gaetano Trovato e rilevanti esperienze all’estero presso il Tre Stelle Michelin Daniel Bouloud a Manhattan. In una via defilata dal traffico turistico, Cum Quibus incarna uno stile tanto eclettico, quanto legato al più classico e riconoscibile “trade mark” toscano. Nel 2017 il ristorante ha ottenuto una stella Michelin. Ad oggi si è creato uno straordinario gruppo di professionisti appena trentenni con lo stesso obiettivo: l’eccellenza.


LOCATION & INFORMATION:

Cum Quibus Restaurant
Via San Martino 17, San Gimignano (SI), Italia
+39.0577.943199
info@cumquibus.it  | www.cumquibus.it

 

Nous Art Gallery
Via Cellolese, 3/d
San Gimignano (SI), Italia
+39.345.158.1209