ART EVOKES THE DEEPEST HUMAN INSTINCTS

Commonly translated as ‘mind’ or ‘intellect’, the Greek word Nous is a key term in the philosophies of Plato, Aristotle and Plotinus. What gives Nous its special significance there is not primarily its dictionary meaning – other nouns in Greek can also signify the mind – but the value attributed to its activity and to the metaphysical status of things that are ‘noetic’ (intelligible and incorporeal), as distinct from being perceptible and corporeal.

In Plato’s later dialogues, and more systematically in Aristotle and Plotinus, Nous is not only the highest activity of the human soul, but also the divine and transcendent principle of cosmic order.

We think of art as a useful tool for social integration and self-integrity, and according to oriental philosophy, the wiseman’s mind should be wide enough to embrace contradiction and paradox, conflict and incompatibility, polarity and ambiguity.

We believe that contemporary art is a continuous search, not merely decorative. We search for an inner depth because everything stems from a profound human reason, and for us it is important to strengthen the creative process.

Our task is to support artists and their creations, to communicate them and give them an ideal context where we can evoke an inner harmony and find new ways of expressing the balance of the continuum of the existence.  

“The intuitive mind is a sacred gift and the rational mind is a faithful servant. We have created a society that honours the servant and has forgotten the gift.”

-Albert Einstein


L’ARTE RIEVOCA I PIU’ PROFONDI ISTINTI UMANI

Comunemente tradotto come “mente” o “intelletto”, la parola greca Nous è una parola chiave nelle filosofie di Platone, Aristotele e Plotino. Ciò che dà a Nous il suo significato speciale non è esclusivamente ciò che ritroviamo alla sua voce nel dizionario – anche altri sostantivi in greco possono significare “mente” – ma il valore attribuito alla sua attività e allo stato metafisico delle cose che sono “noetiche” (intelligibile e incorporeo), come distinte dall’essere percepibili e corporee.

Nei successivi dialoghi di Platone, e più sistematicamente in Aristotele e in Plotino, Nous non è solo la più alta attività dell’anima umana, ma anche il principio divino e trascendente dell’ordine cosmico.

Pensiamo all’arte come ad uno strumento utile per l’integrazione nella società e l’integrità dell’individuo, e secondo la filosofia orientale, la mente del saggio dovrebbe essere abbastanza ampia da abbracciare contraddizione e paradosso, conflitto e incompatibilità, polarità e ambiguità.

Crediamo che l’arte contemporanea sia una continua ricerca, non solo decor. Cerchiamo una profondità interiore perché tutto nasce da una profonda ragione umana, e per noi è importante sostenere il processo creativo.

Il compito che ci prefiggiamo è quello di sostenere gli artisti e le loro creazioni, comunicarle e dare loro un contesto ideale in cui rievocare un’armonia interiore e trovare nuovi modi di esprimere l’equilibrio del continuum dell’esistenza.

“La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un servo fedele: abbiamo creato una società che onora il servo e ha dimenticato il dono”.

-Albert Einstein