ule ewelt collage nous art gallery

ULE EWELT  CERAMIC SCULPTURE

Ule Ewelt was born in Germany, she lives and creates in the countryside of Grünberg, Hesse. She studied geography and city planning, then turned her attention to ceramics in 2003. Since 2011 her art is purely figurative and focuses on the representation of animals. Our near neighbours since the beginning of human existence, animals elicit images, memories, feelings and associations in intense and often highly symbolic ways. They figure in all mythologies. Early humans were latecomers in a world shaped and dominated by animals constituting not only a source of food but also a dangerous threat. Delving into the archaic animal representations in the fabulous caves of Lascaux and Chauvet in the south of France, she made the relationship between humans and animals at the time of the origins of humankind the central focus of her work. She came deeply to admire the way our prehistoric ancestors captured in just a few lines the inner nature of the animals they drew. It is centrally important to her to capture the internal motion of the animals she draws in a dynamic snapshot. In her work strives to build a mental connection with archaic forms of representation.


Ule Ewelt è nata in Germania, vive e crea nelle campagne di Grünberg, Hesse. Ha studiato geografia e urbanistica, poi ha rivolto la sua attenzione alla ceramica nel 2003. Dal 2011 la sua arte è puramente figurativa e si concentra sulla rappresentazione degli animali. I nostri vicini di casa fin dagli albori dell’esistenza umana, gli animali suscitano immagini, ricordi, sentimenti e associazioni in modi intensi e spesso altamente simbolici. Vengono rappresentati in tutte le mitologie. I primi umani arrivano in seguito, in un mondo modellato e dominato inizialmente da animali che costituivano non solo una fonte di cibo ma anche una pericolosa minaccia. Scavando nelle rappresentazioni arcaiche degli animali nelle favolose caverne di Lascaux e Chauvet nel sud della Francia, ha reso il rapporto tra uomini e animali al momento delle origini del genere umano il fulcro centrale del suo lavoro. Si soffermò ad ammirare attentamente il modo in cui i nostri antenati preistorici catturavano in pochi tratti la natura interiore degli animali che disegnavano. È centrale per lei rappresentare il movimento interno degli animali che disegna in una dinamica immediata. Nel suo lavoro si sforza di costruire una connessione mentale con forme arcaiche di rappresentazione.