THE PILGRIM OF NOW

LANDART INSTALLATION IN ABBADIA ISOLA


Vitalità Cultural AssociationComune di Monteriggioniin collaboration with Velathri Art Gallery and Futura Osteria Restaurant present:

THE PILGRIM OF NOW

 

DEVA MANFREDO | LANDART INSTALLATION
JUNE – OCTOBER 2018
Abbadia Isola & Futura Osteria Restaurant

The Pilgrim of Now, an exhibition in Abbadia Isola of the work of German artist Deva Manfredo in collaboration with the Comune di Monteriggioni, Futura Osteria Restaurant, Vitalità Cultural Association and Velathri Art Gallery of San Gimignano, is an artistic project dedicated to the pilgrimage.
A pilgrimage is journey made towards a spiritual place undertaken in devotion, as a spiritual search, or for penance. The etymological definition indicates a particular type of travel, a trip with an aim, usually along a pre-established route. The time dedicated to the pilgrimage becomes a time that separates the pilgrim from the continuity of the daily round with its familiar places, relationships and work, to connect to the sacred. The term derives from the Latin word peregrinus, from per + ager (fields), where it meant the one who does not live in the city, the one who is the foreigner, or someone forced to conditions of reduced civilization.
It has nowadays come to imply a choice. Those who choose to go on a pilgrimage are not foreigners, but become foreigners and in this condition they assume labours and risks, interior and material, with a view to the spiritual advantages which may be gained – to meet the sacred in a distant place, to offer the risks and sacrifices materially endured in exchange for a metaphysical salvation or for forgiveness or even in the hope of material advantage, thanks to the adventures and opportunities that will be encountered along the way.
The Pilgrim of Now is an exhibition itinery dedicated to pilgrims of all nationalities and religious persuasions, a cross-cultural link to the sacred.


The Pilgrim of Now, una mostra ad Abbadia Isola dell’opera dell’artista tedesco Deva Manfredo in collaborazione con il Comune di Monteriggioni, il ristorante Osteria Futura, l’Associazione Culturale Vitalità e la Pinacoteca Velathri di San Gimignano; è un progetto artistico dedicato al pellegrinaggio.
Un pellegrinaggio è un viaggio verso un luogo spirituale intrapreso nella devozione, come ricerca spirituale o penitenza. La definizione etimologica indica un particolare tipo di viaggio, un viaggio con uno scopo, di solito lungo un percorso prestabilito. Il tempo dedicato al pellegrinaggio diventa un tempo che separa il pellegrino dalla quotidianità e  con i suoi luoghi, le relazioni e il lavoro familiari, per connettersi al sacro. Il termine deriva dal latino peregrinus, da per + ager (campi), che significava colui che non vive in città, colui che è lo straniero, o qualcuno costretto a condizioni di civiltà ridotta.
Al giorno d’oggi è venuto a implicare una scelta. Coloro che scelgono di andare in pellegrinaggio non sono stranieri, ma diventano stranieri e in questa condizione assumono fatiche e rischi, interiori e materiali, in vista dei vantaggi spirituali che si possono ottenere per incontrare il sacro in un luogo lontano, offrire i rischi ed i sacrifici materialmente sopportati in cambio di una salvezza metafisica o del perdono o anche nella speranza di un vantaggio materiale, grazie alle avventure e alle opportunità che si incontreranno lungo il cammino.
The Pilgrim of Now è una mostra dedicata ai pellegrini di tutte le nazionalità e alle convinzioni religiose, un legame interculturale con il sacro.

 

DEVA MANFREDO (MANFRED FLUCKE)  LANDART

Manfred Flucke, alias Deva Manfredo, german-born artist, Magister Artium at the University of Hamburg, living since 1981 in Tuscany. Here he created the Sculpture Park DREAMWOODS – SELVA DI SOGNO, with around 200 sculptures and installations in a 10 hectare wood 25 km from Siena, on the border between the Municipalities of Casole d’Elsa, Chiusdino and Radicondoli. His technique is always the same: to collect stones of all kinds rom fields, landfills, rivers and beaches and to compose without modifying, breaking or assembling them in small, medium or large works. As the artist himself says “Sometimes I feel like an announcer of Nature’s beauty and strength, helping it to emerge”

Today, with the widening separation of man from nature, this is an increasingly important theme. Nature must be protected and rediscovered in these times of escalating destruction of the environment. In recent years, Manfredo more and more is concentrating on works created with stones coloured by the processes of nature. In his long career as an artist he has set up many exhibitions and created site-specific installations in Tuscany, Italy and Germany.


Manfred Flucke, alias Deva Manfredo, artista di origine tedesca, Magister Artium all’Università di Amburgo, residente dal 1981 in Toscana. Qui ha creato il Parco delle Sculture DREAMWOODS – SELVA DI SOGNO, con circa 200 sculture e installazioni in un bosco di 10 ettari a 25 km da Siena, al confine tra i Comuni di Elsa, Chiusdino e Radicondoli. La sua tecnica è sempre la stessa: collezionare pietre di tutti i tipi di campi, discariche, fiumi e spiagge e comporli senza modificarli, rompere o assemblarli in piccole, medie o grandi opere. Come dice l’artista stesso “A volte mi sento un annunciatore della bellezza e della forza della Natura, aiutandola a emergere”

Oggi, con l’allargamento della separazione dell’uomo dalla natura, questo è un tema sempre più importante. La natura deve essere protetta e riscoperta in questi tempi di distruzione crescente dell’ambiente. Negli ultimi anni, Manfredo si concentra sempre più su opere create con pietre colorate dai processi naturali. Nella sua lunga carriera di artista ha allestito numerose mostre e realizzato installazioni  in Toscana,  Italia e Germania.

 

SAMUELE BRAVI  CHEF

Samuele Bravi is the chef of Futura Osteria in Abbadia Isola, a small villageclose to Monteriggioni. Chance lead him to his first ‘kitchen’, but after several steps including experience at the Locanda Solarola with Roy Caceres, he was committed. He moved to Abbadia Isola, choosing to start where had been before the restaurant La leggenda dei Frati. With the strategic support of another great professional, Nicola Saporito, he Embarked on the new adventure of the Futura Osteria, a recreation of the generous Tuscan tavern: simple and tasty ingredients, carefully chosen and treated with the inspiration and rigour of a personal and modern cuisine.


Samuele Bravi è lo chef di Futura Osteria ad Abbadia Isola, una piccola cittadina di Monteriggioni. Il caso lo portò alla “cucina” e dopo diversi passaggi inclusa l’esperienza alla Locanda Solarola con Roy Caceres decise di trasferirsi ad Abbadia Isola, scegliendo di iniziare dove c’era prima il ristorante La leggenda dei Frati. Con il supporto strategico di un altro grande professionista, Nicola Saporito, ha intrapreso la nuova avventura della Futura Osteria, una rinterpretazione della  taverna toscana: ingredienti semplici e gustosi, scelti con cura e trattati con l’ispirazione e il rigore di un personale e moderno cucina.


INSTALLATION:

 


LOCATION  ABBADIA ISOLA

Abbadia a Isola, an old hamlet close to Monteriggioni, is one of the most evocative villages in Tuscany. The Benedictine monastery founded at the beginning of 1000 CE and around which the village developed, was built on a patch of land emerging from the Padule del Cannetto, at that time a mix of lake and marsh, on the edge of the Via Francigena, a very busy medieval pilgrimage and trade route.

Rich in history and culture, Abbadia Isola’s vocation has always been hospitality, and even today this charming place has not strayed from its calling. With Futura Osteria, the village discovers the contemporary flavours of traditional Tuscan cuisine in an environment where the ancient architecture recalls the stillness of water and invites to a serene conviviality.


Abbadia a Isola, antico borgo vicino a Monteriggioni, è uno dei borghi più suggestivi della Toscana. Il monastero benedettino fondato all’inizio del 1000 d. C.  attorno al quale si sviluppò il villaggio, fu costruito su un appezzamento di terreno che emergeva dal Padule del Cannetto, a quel tempo un misto di lago e palude, ai margini della Via Francigena, a molto frequentato pellegrinaggio medievale e rotta commerciale.

Ricco di storia e cultura, la vocazione di Abbadia Isola è sempre stata l’ospitalità, e ancora oggi questo luogo affascinante non si è allontanato dalla sua vocazione. Con Futura Osteria, il villaggio scopre i sapori contemporanei della cucina tradizionale toscana in un ambiente dove l’architettura antica richiama la quiete dell’acqua e invita ad una serena convivialità.


INFORMATION:

THE PILGRIM OF NOW

DEVA MANFREDO | LANDART INSTALLATION

JUNE – OCTOBER 2018 Abbadia Isola & Futura Osteria Restaurant

Information and appointments:
Nous Art Gallery
Via Cellolese, 3/d (Piazza Sant’Agostino)  |  San Gimignano (SI), Italy
+39.345.158.1209


PARTNERS: